Tag

, ,


È tempo di amarene! C’è da ricordarsene per tempo e provvedere in fretta ad ordinarle al proprio fruttivendolo di fiducia perché basta un attimo di distrazione e si rischia di non trovarne più in giro! 

Quest’anno, per fortuna, non abbiamo avuto temporali improvvisi che avrebbero potuto guastare irrimediabilmente i frutti, così questi si presentano così belli integri che non possiamo assolutamente perdere l’occasione di riempire la dispensa di amarene sciroppate! Già pregusto la prossima festa di San Giuseppe, quando me ne servirò per le zeppole, sempre che non finiscano prima a furia di accompagnarle a creme e gelati! :)

Amarene sciroppate 

1 kg amarene (pulite e denocciolate); 750 g zucchero.

Lavare, pulire, e denocciolare le amarene; coprirle con lo zucchero; lasciar macerare per 24 ore circa; mettere su fuoco medio; prima che i frutti si sfaldino (dopo circa 7/8 minuti dall’ebollizione sollevarli con una schiumarola e versarli nei barattoli; continuare la cottura dello sciroppo facendolo addensare (15/20 minuti circa); versare lo sciroppo ancora bollente nei barattoli fino a coprire le amarene; tappare i barattoli e capovolgerli su un canovaccio fino a raffreddamento; conservare lo sciroppo avanzato per dissetanti bibite estive. 

Annunci