Tag

, , , , , , , , , ,

scalata_al_Vesuvio

Sarebbe bello se ad accompagnarci in una scalata al Vesuvio, vulcano campano che attira ogni giorno migliaia di visitatori da tutto il mondo, fosse Lord Hamilton in persona. Ambasciatore inglese alla corte di Napoli nella seconda metà del ‘700, collezionista d’arte, uomo di grande cultura e, soprattutto, uno tra i massimi esperti ed amanti del vulcano, così come descritto nel fortunato romanzo di Susan Sontag (pubblicato circa 20 anni fa e oramai quasi introvabile!), giunse a Napoli nel 1764 e vi rimase fino al 1800. Ah, se non ci dividessero 200 anni e più di storia! Sarebbe bello sentire da lui di Plinio, e di come la sua fine ne abbia legato per sempre il ricordo a quel vulcano che, dall’alto, ha visto anche la morte di tanti spiriti rivoluzionari al tramonto di quella che fu la Repubblica Partenopea.

Chissà se Lord Hamilton ci parlerebbe anche di Emma… Di come quella fanciulla di origini molto umili fosse riuscita, grazie alla sua bellezza e al suo (vulcanico!) temperamento, a conquistarsi un ruolo importante presso la corte di Ferdinando IV di Borbone, divenendo addirittura la miglior amica della regina Maria Carolina, la quale assisteva proprio in quegli anni alla decapitazione di sua sorella Maria Antonietta… E dell’ammiraglio Nelson? Ci parlerebbe dei suoi successi militari e della sua difesa al Regno di Napoli, o si soffermerebbe su come questi si fosse inesorabilmente portato via il cuore della sua Emma?

cratere_del_Vesuvio

Oggi, come ai tempi di Lord Hamilton, il Vesuvio costituisce uno dei siti di maggior interesse della Campania. La scalata potrebbe essere, a mio avviso, proprio la prima tappa per chi programma una visita al territorio che circonda Napoli. Non a caso, oltre a fornire la possibilità di avvicinarsi al cratere del vulcano più famoso al mondo, regala uno straordinario colpo d’occhio verso quel tratto di costa che, partendo dal golfo di Napoli, prosegue con i paesi vesuviani (tra cui Pompei ed Ercolano) per chiudersi con Sorrento, offrendo anche la vista, più in lontananza, dell’isola di Capri.

Scalata al Vesuvio, dunque, non solo come tappa obbligatoria (Con Viaggio in Campania – Sulle orme del Grand Tour, la regione Campania propone numerosi itinerari per ripercorrere le tappe dei grandi viaggiatori del Settecento, immergersi nella bellezza artistica e naturalistica, comprendere i segni della storia e assaggiare le eccellenze enogastronomiche della Campania), ma anche come promemoria, anticipazione, di tutte le bellezze da visitare, una volta scesi di là.

golfo_Napoli