Tag

, , , , , , , , , , , , , ,

E così è arrivata l’estate! Solitamente è questo il periodo in cui cominciamo a desiderare di riprodurre le piante che ci hanno già affascinato nel corso delle ultime settimane. Fortunatamente un gran numero di esse si riproduce per talea, la quale consiste in un frammento di pianta prelevato e posto in terra o in acqua per dar vita ad un nuovo esemplare della pianta d’origine.

Riuscire a far radicare una talea è un’arte che si apprende con l’esperienza e seguendo i consigli degli esperti. E’ con grande piacere, allora, che vi presento Valentina, appassionata di giardinaggio ed esperta di riproduzione per talea in particolare. Oggi condivide con noi la sua passione, mostrandoci uno dei suoi ultimi lavori: la talea in serra.

Si tratta di una tecnica che viene eseguita coprendo le talee con un materiale trasparente ed è consigliata in autunno, inverno e fino a metà primavera. In estate non è necessario coprire le talee, ma bisogna proteggerle dal caldo eccessivo, ponendole in luogo ombreggiato ma luminoso.

Se avete domande e dubbi sull’argomento talee, chiedete pure lasciando un commento a quest’articolo. Valentina stessa risponderà. In più, Valentina è disponibile per chi fosse interessato allo scambio di talee. Nella nuova pagina Scambio semi, talee, piantine, ecc. che vedete in alto, trovate già, insieme ad altro, qualcosa di molto interessante che lei mette a disposizione.

Non mi resta che lasciare spazio al foto-tutorial, e lo faccio ringraziandone di cuore l’autrice per aver condiviso la sua esperienza, e rinnovando a lei il mio invito a tornare qui a raccontarci i suoi futuri lavori.

Buona visione!

1. Scegliere un bel ramo dalla pianta che si desidera riprodurre;

tutorial_come_fare_una_talea_12. Tagliare la parte semilegnosa a pezzetti di 10/12 cm;

tutorial_come_fare_una_talea_2

3. Tagliare via la parte alta di una bottiglia di acqua minerale e praticare dei fori in basso;

tutorial_come_fare_una_talea_3

4. Riempire la bottiglia per circa 15/20 cm di una miscela di torba e (molta) sabbia (o perlite);

tutorial_come_fare_una_talea_4

5. Staccare le foglie ai rametti e interrarli per circa 10 cm nella miscela sabbiosa;

tutorial_come_fare_una_talea_5

6. In alternativa, utilizzare una vaschetta da frutta;

tutorial_come_fare_una_talea_6

7. Coprire la vaschetta con un’altra identica e fissare con del nastro adesivo;

tutorial_come_fare_una_talea_7

8. Coprire la bottiglia con della pellicola trasparente e immergerla in un recipiente con acqua perchè si bagni bene;

tutorial_come_fare_una_talea_8

9. Abbiamo creato delle piccole serre per le nostre talee;

tutorial_come_fare_una_talea_910. Mettiamo i contenitori all’ombra (luminosa) ed aspettiamo di vedere i germogli e le radicine. Quando saranno spuntate delle belle foglioline nuove, metteremo ogni rametto in un vasetto con del terriccio universale.

tutorial_come_fare_una_talea_10

Spero che il tutorial vi sia piaciuto e che risulterà utile a chi vorrà cominciare a fare pratica nel campo della riproduzione delle piante. Alla prossima!

Per i più curiosi: i rametti utilizzati per questo lavoro sono della pianta del cisto. Qui sotto potete ammirarne il fiore.

tutorial_come_fare_una_talea_cisto

Annunci