Tag

, , ,

Se volete un consiglio, questa primavera regalatevi Le stagioni del maestro giardiniere (ed. Vallardi) e di consigli ne otterrete centinaia! Scritti in uno stile piacevole, leggero, a tratti anche ironico, seppur con la precisione e competenza derivante dalla lunga esperienza di chi per decenni ha praticato l’arte del giardinaggio e si è assunto la responsabilità di ridistribuirla, facendo proprio il titolo di maestro giardiniere, a chiunque voglia fare di quell’arte la propria passione.

Ottima scelta quella degli autori Carlo Pagani e Mimma Pallavicini di suddividere gli argomenti nei tre capitoli: In giardino, Nell’orto, Sul balcone e in casa. A seconda del luogo in cui possiamo esprimere la nostra passione verde, si può dunque sfogliare direttamente la parte che ci interessa senza che sia necessario leggere il resto (il manuale permette di arrivare subito al dunque, tenendo conto dei tempi estremamente ristretti di oggi!). Ulteriore comodità per i lettori: la suddivisione di ogni capitolo nelle diverse stagioni dell’anno: sta per cominciare la primavera e desideriamo coltivare un orticello? Apriamo il libro, andiamo al capitolo ‘Nell’orto’ stagione ‘Primavera’, richiudiamo il libro e siamo pronti per mettere in pratica i tanti consigli di coltivazione per quella stagione. La sensazione che si avverte leggendo questo libro è che mentre noi ci prendiamo cura delle nostre piante, un maestro giardiniere si prende cura di noi, un maestro sempre presente e al quale possiamo ricorrere nei momenti di difficoltà, un maestro giardiniere in un libro che teniamo accanto a noi sul comodino o tra le riviste in cucina. Un libro che tra qualche anno, lo so, sarà tra i più consumati della nostra biblioteca!