Tag

, , , , ,

Settimana ricca di eventi in natura all’Oasi WWF “Bosco di San Silvestro”. Si comincia Mercoledì 25 aprile alle 10:30 con una nuova Fiaba nel bosco. La compagnia teatrale La Mansarda Teatro dell’Orco porterà in scena un inedito e divertente spettacolo dal titolo C’era una volta… la fiaba stravolta, la vera storia del Principe Azzurro. Una  storia che si dipana in una serie di rocambolesche ed esilaranti avventure nel bosco che avranno come protagonista il Principe Azzurro, eroe di ogni favola di cui però spesso poco si conosce. Undici attori in scena nella suggestiva cornice del bosco di San Silvestro per una rappresentazione davvero coinvolgente e adatta a tutta la famiglia dal finale scoppiettante ed inaspettato.

Sabato 28 aprile alle ore 15:00, tornano gli incontri di visual relaxing condotti dalla dott.ssa Maria Allegrezza, operatrice naturopata del benessere, che insegnerà ai partecipanti alcune tecniche di rilassamento miranti al ritrovamento del proprio equilibrio psico fisico. La dott.ssa Allegrezza inoltre è disponibile la domenica mattina per consulti personali.

Domenica 29 a partire dalle 10:30, il Centro di educazione Ambientale dell’Oasi proporrà il laboratorio creativo Costruiamo gli aquiloni, a numero chiuso e adatto a ragazzi dai 6 ai 12 anni. Un percorso sensoriale che porterà i partecipanti a scoprire il bosco attraverso le emozioni per concludersi con la costruzione degli aquiloni.

Per partecipare al visual relaxing  di sabato 28 e al laboratorio degli aquiloni di domenica 29 è necessario prenotarsi telefonicamente ai numeri 0823/361300 , 347-7974488 , 329-1003808 , o via mail a la ghiandaia.wwf@libero.it

Domenica 29 inoltre il ristorantino dell’Oasi sarà aperto e sarà possibile prenotare il pranzo biologico entro le ore 12:00 di sabato agli stessi contatti.

In alternativa agli eventi proposti sarà possibile partecipare ai due consueti turni di visita guidata delle 10:30 e delle 17:00.

I fondi raccolti durante la giornata (le quote d’ingresso, le donazioni ecc.) verranno impiegati per la conservazione e la gestione dell’Oasi, dando così un prezioso aiuto economico , morale e ideale all’opera costante dell’Associazione.