Tag

, , ,

Non riesco a non condividere con voi questa scoperta. Lo faccio oggi, giornata nazionale dell’Albero: non può che essere il giorno più adatto!

Pensavo solo ad un delizioso tour tra castagne e tartufi nei vicoli di Bagnoli Irpino (AV), teatro della ormai famosa Mostra Mercato tenutasi di recente, quando mi si è parata innanzi questa meraviglia della natura: un carpino con le radici all’interno delle mura della Torre dell’Orologio. Un’albero di 300 anni in una costruzione del XV secolo. Facendo due conti, è stata dunque costruita prima la torre e in un secondo momento è nato il carpino. E questo è l’aspetto più stupefacente: in un mondo come il nostro, in cui gli alberi secolari vengono abbattuti con  facilità e leggerezza estreme, anche quando davvero non ce ne sarebbe bisogno, nientemeno si permette ad un carpino di crescere indisturbato, trasformandosi da sottile fuscello a maestoso albero con fusto incuneato nella base di un edificio. Che dire, tutto ciò mi meraviglia, e non poco!

Annunci