Tag

, , , , , , , ,

Chi lo coltiva sa bene ciò di cui il basilico ha bisogno: tutto il sole e l’acqua che gli si può offrire!

Perciò, se avete la fortuna di un balcone esposto a sud, quello è il posto migliore per il vostro basilico. Esso non si stancherà mai e poi mai di ricevere i raggi diretti del sole, anche quando comincerà a fare veramente caldo…

E una volta che l’avete sistemato lì, cominciate subito ad innaffiarlo. Innaffiate e innaffiate, e anche quando vi sembrerà abbastanza, innaffiate ancora. E’ veramente difficile che il basilico si sazi  di tutta l’acqua che gli fornite!  

Il mio basilico deve purtroppo accontentarsi di una posizione non proprio ideale (il mio balcone è esposto a est). Non va proprio male, ma guardate un po’ che differenza fra il mio basilico e quello di mia madre!

E dovete sapere che le piantine erano le stesse, piantate contemporaneamente, nello stesso terriccio! Ma che invidia confrontare le foglie del mio basilico con le altre, ormai grandi quanto una mano! :-6

Meglio non pensarci! Meglio presentarvi quest’idea di coltivare il basilico in una pentola di cotto (dalle mie parti la chiamiamo “pignata” e la usiamo per cuocere i fagioli vicino alla fiamma del camino (sapeste, tutto un altro sapore!))… Il basilico che ho utilizzato è a foglia riccia. Me l’ha regalato il fioraio che incontro per strada quando mi reco al lavoro (di certo per farsi perdonare del prezzo pagato per quel geranio! :-)). 

Basilico… pomodoro… pizza… forno a legna… pentola di cotto! Il vaso per il mio basilico sarà una pentola di cotto! Questo deve essermi passato per la testa, prima di recarmi al mercatino per acquistare quel recipiente delizioso! E non serve neanche praticare dei fori per il drenaggio, per il desiderio sfrenato di acqua di cui vi parlavo: non temete, le radici non marciranno di certo!

Se vi piace quest’idea, prima di tutto procuratevi un recipiente in cotto, di quelli che si usano per cucinare. Più vecchio e usurato è, tanto meglio sarà! Se non ne avete in casa, cercate dalle vostre nonne, mamme, zie, vicine…, ci sarà pur qualcuno che avrà conservato un recipiente del genere! Se no, fate come me: al mercatino dell’usato troverete sicuramente qualcosa che farà al caso vostro…

Mettete del terriccio nel recipiente e trapiantate il basilico. Semplice, no?