Tag

, , ,

Se il vostro è diventato un giardino d’ombra, non disperate…

Forse quando avete cominciato a piantare, a riempire spazi, anche solo (a volte succede così) per sottrarre suolo alle erbacce, non avreste mai immaginato che sarebbe arrivato il momento in cui avreste desiderato più di ogni altra cosa quella luce dalla quale in un primo momento volevate proteggervi… Ed ecco che la frenesia che accompagnava la fase iniziale della creazione del giardino, in cui le vostre uscite al garden center ormai non si contavano più, cede il posto al desiderio di ridurre, eliminare, diradare, anche a costo di qualche perdita…

Ma più potate, più le vostre piante, quasi offendendosi, si ingrandiscono… Vi sembrarà che non ci sia proprio più nulla da fare, che dobbiate rassegnarvi ad avere un bosco al posto del vostro giardino, dove non avrete più la possibilità di vedere del colore che non sia il verde…

Poi cominciate poco a poco a scoprire che ci sono piante che in quanto a colore anche all’ombra danno il meglio di loro stesse. Anzi, all’ombra diventano pure più belle! E parlo di piante con fiori, perchè almeno io non mi accontento di un giardino monocromatico: va bene il verde, ma verde assoluto pure stanca, no?

E tra le piante amiche dell’ombra c’è lei, la clivia, che vi dirò, nei giardini e sui balconi in pieno sole o a mezz’ombra, non mi dice nulla, anzi mi sta quasi antipatica. Sarà perchè vedo i suoi fiori sbiadire al sole (ci avete fatto caso?), assumendo quella sembianza un po’ sofferente…

Invece quale meraviglia diventano all’ombra… Delle calde luci arancioni che spiccano su quel fogliame dal verde intenso. Vi chiederete come mai non c’avevate pensato prima… E se l’avrete piantata lungo un sentiero allora vi rincrescerà ogni volta alzarvi dalla panchina che avete sistemato lungo il cammino…

Annunci