Tag

, , , , , , ,

Questo inizio primavera ci regala già delle giornate così splendide…

Certo, tutte le stagioni hanno il loro fascino, ma quando la temperatura comincia a diventare mite e cominci ad avvertire il tepore del sole e a programmare passeggiate e pic-nic all’aria aperta, davvero ti senti rinascere…

Pare che per gli Inglesi “Abitare vicino a un parco” sia la cosa che, più di ogni altra, possa rendere felici (vedi qui). Effettivamente svegliarsi ogni mattina e guardare anche solo dalla finestra un po’ di verde è un vero toccasana per l’umore… 

Ma in primavera, quando insieme al verde splende anche il sole, allora veramente si può toccare il cielo con un dito! Cosa si può desiderare di più?

Una delle prime cose che faccio appena sveglia, insieme alla colazione (a cui, sapete, non posso proprio rinunciare) è uscire in terrazzo a guardare il cielo. Se si prospetta una giornata di sole allora già so che affronterò serenamente anche le difficoltà che mi si presenteranno (e perfino il colore dei miei vestiti porterà il segno del mio buonumore!).

Se poi la giornata “buona” capita di sabato o domenica allora per me è una vera festa! Comincio subito i preparativi per raggiungere un luogo dove poter godere della natura e potermi rilassare dopo una settimana di impegni e di incombenze.

Adoro guardare i campi ricoperti d’erba e di fiori e adoro guardare i bambini correre sui prati con i vestiti finalmente più leggeri senza il terrore che di lì a poche ore l’ennesima influenza possa comparire con colpi di tosse e starnuti…

…e al tramonto raccogliere un po’ di quei fiori (anche soltanto cime di rapa) per portarli a casa con me, prolungando così di qualche giorno il ricordo della natura che mi ha circondato per qualche ora…